Istituto Tecnico Statale Pietro Cuppari - Jesi (AN)
Economico - Tecnologico
Cuppari-Salvati
voce menů HOME
voce menů L'ISTITUTOespandi
voce menů INFORMAZIONIespandi
voce menů URP - CONTATTI
voce menů DOCENTIcomprimi

Agenda
Documenti
Modulistica
Registro OnLine
Recuperi

voce menů STUDENTIespandi
voce menů QUALITŔ - SGQ
voce menů NEWS
voce menů ALTERNANZAespandi
voce menů PRODUZIONIespandi
voce menů FORMAZIONEespandi
voce menů DIPLOMATIespandi
voce menů ECDLespandi
voce menů ALBUM
voce menů RECENSIONIespandi
Cuppari Cuppari Cuppari Cuppari Cuppari Cuppari Cuppari Cuppari Cuppari Cuppari Cuppari Cuppari Cuppari Cuppari Cuppari Cuppari Cuppari

Associazione David Carelli

Link a Associazione Oikos

Associazione Volere Volare


Web counters


 

Notizie e attività dell'Istituto

Esame di abilitazione alla professione di Agrotecnico e Agrotecnico laureato

 

Link a Fondazione Criverona

Per partecipare alla sessione 2020 degli Esami di abilitazione alla professione di Agrotecnico e Agrotecnico Laureatao, è necessario presentare domanda entro GIOVEDÌ 18 GIUGNO 2020.
Il fac-simile della domanda, l’elenco delle sedi d’esame ed ogni altra informazione sono scaricabili dal sito internet www.agrotecnici.it
È possibile presentare domanda nei termini (entro il giorno 18 giugno 2020) anche se privi del titolo di studio e dell’assolvimentotirocinio purchè il titolo venga acquisito ed il tirocinio completato entro il giorno precedente l’inizio degli esami.

Ulteriori informazioni suno disponibili sulla locandina.



Fondazione Cariverona promuove il Contest “Una Volta Fuori”

 

Link a Fondazione Criverona

 

Per stimolare la creatività e il pensiero originale delle nuove generazioni nel superamento della crisi e della ricostruzione post-emergenza, Fondazione Cariverona avvia il contest “Una Volta Fuori”, invitando gli studenti delle classi fino al quarto anno degli istituti scolastici secondari di secondo grado delle province di Verona, Vicenza, Belluno, Ancona e Mantova, a presentare un proprio racconto multimediale della ri-costruzione del nostro futuro, partendo dalla verità del passato così come testimoniata dagli anziani.

Il contest vuole innescare un confronto con la memoria storica attraverso la testimonianza con persone anziane, perché possano essere “stimolatori” del pensiero delle successive generazioni, trasmettendo le memorie delle proprie esperienze di vita nel superamento delle crisi. Gli studenti partecipanti dovranno sviluppare un elaborato digitale utilizzando diverse forme di espressione da scegliere in totale libertà.

Tutte le memorie emerse, le immagini, i testi, gli audio o i video raccolti saranno alla base di una propria originale elaborazione multimediale che gli studenti potranno inviare alla Fondazione diventando per un verso “custodi della memoria” e per altro protagonisti della ri-costruzione. Gli elaborati raccolti saranno visionati e valutati da una Commissione composta da personalità di sicuro prestigio culturale e di provata esperienza didattica.


Il termine per le iscrizioni al contest è fissato per VENERDÌ 24 APRILE 2020
mentre il successivo invio degli elaborati dovrà essere fatto entro le ore 24:00 di DOMENICA31 MAGGIO 2020.

La guida “Una Volta Fuori – temi e spunti”, il Regolamento e la modulistica per l’iscrizione con tutte le informazioni utili a definire la partecipazione sono consultabili e scaricabili alla pagina dedicata sul nostro sito https://www.fondazionecariverona.org/unavoltafuori

Gli autori dei progetti selezionati dalla Commissione entreranno a far parte della squadra di “giovani agitatori” dei percorsi di programmazione delle attività della Fondazione Cariverona, contribuendo con la loro visione sul futuro e sul percorso di ricostruzione post emergenza a delineare le possibili traiettorie operative e di indirizzo strategico della Fondazione.


Una secondo percorso di valutazione vedrà coinvolti tutti i partecipanti chiamati ad esprimere le proprie preferenze tra i progetti dei “giovani agitatori” selezionati.

Agli autori dei tre progetti più votati sarà data l’opportunità di indicare alla Fondazione un ente non profit o uno progetto realizzato da un ente pubblico o del terzo settore attinente ai 3 obiettivi strategici della programmazione pluriennale 2020-2022 della Fondazione (Protezione e cura dell’Ambiente; Capitale Umano, Formazione e Valorizzazione dei Giovani; Innovazione sociale e comunità coese ed inclusive) cui destinare per proprio conto un’erogazione liberale in denaro. Il budget messo a disposizione è di complessivi euro 15.000 così suddivisi: 7.000 euro per il progetto più votato; 5.000 euro per il secondo classificato e 3.000 euro per il terzo in graduatoria.



Progetto "Le radici della sostenibilità": premiato il nostro Istituto

foto della premiazione

Martedì 4 febbraio 2020, nella sala Consiliare del Comune di Jesi, L’ATA Rifiuti e l’assessore all’Ambiente Cinzia Napolitano hanno premiato l’Istituto “Cuppari-Salvati” per aver mostrato una forte sensibilità all’educazione ambientale: la nostra scuola ha infatti aderito con il più alto numero di studenti ai progetti educativi promossi dall’Assemblea Territoriale d’Ambito – ATO2 Ancona nell’a.s. 2018-19.




Acquaponica: nel nostro Istituto il primo impianto didattico in Italia

 

Nelle serre-laboratorio della sede di Pianello Vallesina dell'IIS "Cuppari Salvati" è in opera un impianto di "acquaponica": tecnica di produzione che combina in un ciclo integrato l'acquacoltura (allevamento di pesci) e la coltura idroponica di ortaggi (tecnica che evita l'impiego di terreno).
Importanti specificità di questa tecnica sono la riduzione del consumo di acqua sino al 90% rispetto a colture tradizionali e il non utilizzo di fertilizzanti e fitofarmaci.

Il progetto è diretto dal prof. Andrea Di Sebastiano, che si è avvalso della collaborazione della società “Acquacoltura Italia Srl” per l'istallazione degli impianti, gestiti assieme agli studenti nel corso delle attività didattiche: un'esemplare partnership tra scuola e aziende del territorio.
La rilevanza nazionale del progetto è testimoniata anche dall'interesse di testate giornalistiche nazionali, come ANSA che ha voluto documentare con un proprio servizio questa esperienza.



"A scuola di legalità"
con i giudici del Tribunale per i Minorenni 

Fra le tante iniziative in programma all’I.I.S. “Cuppari-Salvati” di Jesi, tutte tese ad ampliare l’offerta formativa per gli studenti, è stato avviato il progetto “A scuola di legalità con i Giudici del Tribunale per i Minorenni”, promosso in collaborazione con il Tribunale per i minorenni delle Marche.

 

foto: i relatori del Tribunali dei Minori con dirigente e docenti


La Dott.ssa Paola Mureddu, Giudice togato, e il Dott. Luca Fiordaliso, Giudice onorario del Tribunale per i Minorenni delle Marche, hanno dialogato con gli studenti delle classi seconde sui temi della giustizia e della legalità, con particolar riguardo ai fenomeni del bullismo e cyberbullismo, nell’ottica comune di evitare comportamenti a rischio, soprattutto nell’ambito scolastico.
Il Dirigente scolastico Alfio Albani ha voluto sottolineare l’importanza dell’iniziativa ringraziando i Giudici Mureddu e Fiordaliso per la sensibilità e il prezioso contributo dimostrati.
Un’esperienza che ha destato interesse ed attenzione anche negli studenti che hanno partecipato attivamente alle attività proposte.
L’attività proseguirà con un altro incontro nel mese di dicembre.


Parola chiave dell’iniziativa è quindi PREVENZIONE, al fine di educare gli adolescenti alla cultura della legalità e del rispetto, a far comprendere loro che talvolta, azioni compiute con superficialità, comportano gravi danni e conseguenze giuridiche, anche a  carico delle loro famiglie.
Gli studenti delle classi quinte saranno accolti invece nei primi mesi del prossimo anno sempre dalla Dott.ssa Mureddu, direttamente presso la sede del Tribunale dei Minori in Ancona, ove potranno avvicinarsi de visu al mondo della Giustizia minorile.



Esami di abilitazione alla professione di Agrotecnico - Sessione 2019

Nella Gazzetta Ufficale del 7 maggio 2019, 4° Serie speciale concorsi, è stata pubblicata l'Ordinanza ministeriale relativa alla sessione 2019 degli Esami di stato per l'abilitazione alla libera professione di Agrotecnico e Agrotecnico Laureato.
Per partecipare agli Esami, che avranno inizio GIOVEDÌ 21 NOVEMBRE 2019 presso la sede di Villa Salvati (Monte Roberto) del nostro Istituto, è necessario presentare domanda entro GIOVEDÌ 6 GIUGNO 2019.

Vedi:
- Ordinanza Ministeriale n° 375/2019 (Bando e modulo di domanda)
- Manifesto



Esami di abilitazione alla professione di Agrotecnico - Esiti sessione 2018

Sono stati pubblicati gli esiti della sessione unica 2018 di esami per l'abilitazione alla professione di Agrotecnico, svoltasi presso la sede del nostro Istituto.



A tu per tu con il dolore, la rabbia, la speranza e il coraggio

 

Il 14 dicembre 2018 presso la palestra "Stefano Filonzi" del nostro Istituto si è tenuto l’incontro con Carolina Bocca, volontaria della fondazione Pesciolinorosso e i ragazzi dell’oratorio Evviva Maria di Subiaco guidati da don Roberto Berruti.
Tutti gli studenti dell’istituto hanno seguito con profonda attenzione e commozione per tre ore le testimonianze significative e drammatiche dalle quali sono emersi messaggi di speranza, perdono e amore.
Lo scopo primario dell’incontro è stato quello di aiutare i ragazzi a rielaborare le loro sofferenze e trasformare il loro dolore come punto di forza da cui ripartire, senza sentirsi mai “sbagliati”.

Un documentato resoconto dell’incontro è stato pubblicato dal sito web di informazione locale www.qdmnotizie.it
I docenti organizzatori, Michele Contadini e Mariarita Gianangeli, sono felici e pienamente soddisfatti dell’iniziativa e soprattutto del coinvolgimento degli studenti.




4 settimane in Europa per 12 studenti con Erasmus+: il progetto ShapEU

logo erasmus+

L’IIS Cuppari-Salvati è partner per l'anno scolastico 2018-19 del progetto ShapEU: "Shaping new professional skills for innovative jobs in Europe 4.0".

Questo progetto, finanziato dall’UE nell’ambito del programma comunitario ERASMUS+, è finalizzato a favorire il primo contatto dei giovani, ancora in formazione scolastica, con il mondo del lavoro in ambito internazionale, permettendo loro di mettersi a confronto con una realtà straniera non solo dal punto di vista culturale-linguistico e socio- economico ma soprattutto lavorativo.

Gli studenti ammessi potranno avvalersi di un'attività formativa preliminare e di un tirocinio formativo di quattro settimane in un paese dell'Unione Europea.

La borsa di studio/lavoro comprende:
* Moduli formativi pre-mobilità finalizzati a far acquisire agli studenti competenze orientative, pre-professionalizzanti e/o professionalizzanti che valorizzino l’esperienza di alternanza scuola-lavoro;
* Spese di viaggio internazionale A/R per il Paese ospitante;
* Contributo per il vitto e alloggio per l’intero periodo di mobilità all’estero;
* Contributo per trasporti locali e transfer service;
* Monitoraggio in loco da parte del partner internazionale e monitoraggio a distanza da parte dell’Ente promotore e dell’organismo di coordinamento;
* Copertura assicurativa contro rischi, infortuni e Responsabilità Civile contro Terzi (RCT);
* Formazione linguistica propedeutica alla mobilità tramite la nuova piattaforma O.L.S. messa a supporto dal Programma Erasmus+;
* Realizzazione di un tirocinio della durata di 4 settimane in aziende qualificate che operano nel settore dell’Industria 4.0;
* Verifica finale dell’esperienza formativa realizzata.

Destinatari: 12 alunni delle classi terze e quarte di qualsiasi indirizzo di studio.

Paesi di destinazione: Irlanda, Regno Unito, Ungheria, Spagna, Francia, Germania, Slovenia, Bulgaria.


Se sei interessato partecipa all'incontro informativo LUNEDI'  7 GENNAIO 2019 alle ore 14:30 presso la sede Centrale dell'Istituto in Via La Malfa a Jesi.

Informazioni e contatti:

- prof.ssa Roberta Frati (sede centrale) e Renata Balestra (sede Pianello)
- tel. 0731 712890 - email welcome@operam.eu

- testo completo del bando
- modulo di candidatura




"Storie di Alternanza": il nostro Istituto sul podio

Foto gruppo Alternanza Scuola-Lavoro a Madrid 2018

L’I.I.S-Cuppari Salvati ha partecipato al concorso “Premio Storie di Alternanza” indetto dalla Camera di Commercio di Ancona con il video “Este es un buen negocio”, relativo all’attività di Alternanza Scuola-Lavoro all’estero che alcuni ragazzi del triennio del Cuppari hanno fatto a Madrid dal 14 luglio al 10 agosto 2018.
Il video realizzato dai nostri studenti si è classificato al secondo posto.
Il premio, di 1000 euro, da spendere in viaggi d’istruzione e di studio e materiale didattico, sarà utilizzato per i ragazzi che hanno partecipato alla sua realizzazione.



Progetto "Sport senza confini: inclusione e intercultura" - Calcio a cinque

 

Foto incontro calcio a cinque






Il nostro Istituto ha coinvolto studenti, docenti, associazioni sportive locali e nazionali, ONG del territorio e il Comune di Jesi per una giornata di sport all’insegna di inclusione e intercultura.

Il 28 aprile 2018 il Dirigente Scolastico Maria Rosella Bitti, studenti e docenti si sono ritrovati nella palestra "S. Filonzi" per l’evento conclusivo del progetto “Sport Senza Confini: inclusione e intercultura”.
Il progetto, nato nell'a.s. 2015-16, attualmente parte integrante del PON Cuppari Campus per l’inclusione, vuole offrire agli studenti stimoli per un agire improntato al superamento di pregiudizi e discriminazioni, ispirandosi ai valori più sani dello sport, alla solidarietà, alla convivialità delle differenze (culturali, religiose, di genere...).
La mattinata, organizzata dai proff. di Scienze Motorie Marina Di Marino e Fabio Marchetti, e da Fabrizio Fulginei operatore del Gruppo Umana Solidarietà “G. Puletti”. in collaborazione con il Comitato Studentesco ed il Referente delle attività assembleari degli alunni prof. Michele Contadini, ha avuto come tema "l'abbattimento delle barriere nel mondo dello sport”.
All’evento hanno partecipato: l’Assessore allo Sport Ugo Coltorti, gli operatori del G.U.S. con un gruppo di giovani rifugiati, alcuni giocatori della Nazionale Calcio Amputati (che in autunno disputerà il mondiale di Calcio in Messico): il difensore Luigi Magi da Pesaro, il “bomber” Daniele Piani da Bergamo, Lorenzo Marcantognini da Fano; le giocatrici Silvia Battistoni e Angelica Brescini accompagnate dal dirigente William Modesti della Jesina Calcio Femminile.
La prima parte dell’incontro è stata caratterizzata dalla testimonianza dei vari protagonisti e dal dibattito sollecitato dalle domande degli studenti. Tutti gli interventi hanno suscitato interesse e attenzione mettendo insieme l’amore per lo sport, il desiderio di integrazione e di partecipazione democratica, la volontà di seguire le proprie passioni senza arrendersi, il rispetto per ogni persona, la passione per la vita. A questa prima parte è seguita la premiazione di tutti i ragazzi che hanno partecipato ai tornei.
Vincitrice del torneo tra le classi quarte e quinte è risultata la squadra della 4 B AFM/4 A CAT mentre, per gli allievi, la 3 A CAT. Un grazie a tutti gli studenti che hanno partecipato con passione e fair play.
Al termine delle premiazioni sono scesi in campo, per una partita di calcio a cinque, due squadre formate dai rappresentanti delle realtà presenti e alcuni studenti dell’Istituto Cuppari mescolati tra loro.
Lo sport è diventato per una ventina di minuti circa il mezzo per unire ed entusiasmare, ciascuno ha portato se stesso “valicando l’ostacolo” con tenacia ma soprattutto con il cuore e conquistando i cuori di tutti i presenti. La perfetta conclusione di una giornata che è stata vera e propria “scuola di vita”, all’insegna di inclusione, crescita personale e rispetto.



Progetto "Sport senza confini: inclusione e intercultura" - Tiro con l'arco

Foto tiro con l'arco   Foto tiro con l'arco

Oltre all'attività sportiva di Calcio a cinque, l’Istituto ha portato avanti durante l’anno anche un corso di Tiro con l'Arco, tenuto dall'Istruttore Federale Raffaele Simoncelli della Compagnia “ASSTA” di Senigallia.
Gli Arcieri del Cuppari, insieme ad alcuni giovani del G.U.S., il 10 maggio 2018 si sono confrontati in una piacevole gara che ha segnato la conclusione del progetto "Sport Senza Confini", PON Cuppari Campus Sport per l 'inclusione.
Premiati: con medaglia d'oro Sabrina Corinaldesi e Luca Pau, medaglia d’argento per Giulia Ricci e Octavian Turcanu, bronzo per Diana Tudorache e Asim del G.U.S. Complimenti a tutti!
Ringraziamo gli studenti e i giovani rifugiati per l’impegno e la puntualità, i professori Marina Di Marino e Fabio Marchetti, l 'operatore del GUS Fabrizio Fulginei, l’Istruttore Raffaele Simoncelli per la professionalità e la dedizione.



Al Cuppari il corso CAT quadriennale per l'anno scolastico 2018-19

Logo corso CAT quadriennale

Il nostro Istituto è tra le 100 scuole italiane che sperimenteranno il diploma in quattro anni anziché i canonici cinque. Si parte dal prossimo anno scolastico con una sola classe del corso Costruzioni, Ambiente, Territorio, che si affiancherà al corso ordinario quinquennale.
Con il corso di quattro anni gli studenti conseguiranno le stesse competenze dei colleghi del corso tradizionale, grazie anche ad un orario delle lezioni più impegnativo, e potranno accedere all'Università o al mondo del lavoro con un anno di anticipo.

Informazioni dettagliate
sulle caratteristiche di questo percorso di studi saranno fornite in occasione dell'Open Day presso la sede dell'Istituto in via La Malfa.



Progetto "Curriculi Digitali"- CALL per ricerca di partner

La rete di scuole, di cui l’Istituto Tecnico Statale “Pietro CUPPARI” di Jesi è ente capofila e titolare della stesura dell’idea progettuale per la sperimentazione di CURRICULI DIGITALI emesso  dal MIUR in data 23/09/2016, con la presente CALL ad evidenza pubblica,

COMUNICA

ad Università, enti, imprese e soggetti privati la possibilità di collaborare nel progetto "CURRICULI DIGITALI" in oggetto aderendo attraverso una esplicita MANIFESTAZIONE d'INTERESSE.
Il progetto prevede la implementazione di un Curriculo in uno degli ambiti previsti al fine di sviluppare competenze attraverso le tecnologie digitali così come previsto nel Piano Nazionale Scuoa Digitale.
Tale manifestazione di interesse ha il preciso scopo di identificare competenze e risorse da parte di soggetti e agenzie formative e produttive del territorio per potenziare la costituzione di una  partnership di alto profilo per il Progetto CURRICULI DIGITALI. 
La manifestazione d'interesse dovrà essere redatta su carta intesta, firmata, con apposizione del timbro e accompagnata da copia di un documento di identità in corso di validità del sottoscrittore.
La manifestazione di interesse è da inviare all'indirizzo ANTD05000g@istruzione.it, entro e non oltre la data dell'8 novembre 2016.
Si precisa che eventuali collaborazioni a titolo oneroso, attivabili in caso di avvenuto finazniamento del progetto, saranno in ogni caso sottoposte a regolare Bando di Selezione ad evidenza pubblica. (25/10/2016)



WhatsCUP: il canale Whatsapp dell'Istituto Cuppari

Whatscup

Al numero 331.8024673 è attivo il servizio di messaggistica dell'Istituto Tecnico Statale “P. CUPPARI” di Jesi.
Il servizio ha lo scopo di trasmettere via telefono cellulare informazioni relative all'ORIENTAMENTO per studenti delle scuole medie e loro famiglie, NEWS per gli studenti iscritti e loro famiglie,  per i docenti, per il personale e di informazioni generali a chiunque sia interessato (aziende, enti, partners).
Clicca qui er saperne di più!



Un defibrillatore per la palestra dell'Istituto

Defibrillatore Cometech

La palestra, intitolata alla memoria di Stefano Filonzi, è stata dotata di un defibrillatore "Cometech", grazie alla generosità del Consorzio Servizi Vallesina.
La famiglia Filonzi Paolo si era già fatta carico dell’intera spesa per l’adeguamento dei locali della palestra, rinnovando a fondo tutta la struttura, nel pieno rispetto della normativa vigente. Adesso è finalmente possibile ospitare partite ufficiali di basket, con apertura al pubblico, in piena sicurezza anche sanitaria.
Il defibrillatore è un presidio medico indispensabile e risolutivo per trattare i casi di arresto cardiaco ed è semplicissimo da usare anche da parte di personale non specializzato.
In quest’ottica, proprio all’Istituto “P.Cuppari”, che è scuola polo per la sicurezza dei bacini di Jesi e Fabriano, si sono appena conclusi otto corsi per l’uso del defilibrillatori, gestiti dal servizio regionale 118, che hanno trasmesso, a 33 unità di personale scolastico della zona, la formazione necessaria per affrontare questa evenienza. Sono stati altresì avviati i corsi di formazione e aggiornamento per le figure apicali della sicurezza interna, RSPP, ASPP, RLS, sempre riguardanti tutte le scuole del bacino.
Ancora un grazie convinto e riconoscente alla femiglie Filonzi Paolo ed Enrico che con la loro tangibile generosità, nella memoria del figlio Stefano, hanno permesso all’intera comunità scolastica e jesina di arricchirsi di una struttura sportiva all’altezza delle esigenze della comunità.



Registro On Line

Link a Ammnistrazione Trasparente corrente
Link a Amministrazione Trasparente fino al 13-02-2018

Link a Pubblicitŕ Legale corrente
Link a pubblicità legale fino al 13-02-2018

Progetti PON 2014-2020

Ministero dell'Istruzione

Link a Progetto CULTURE@LABJ

Link a Progetti finanziati con legge 440


Test Center ECDL

Torna su
IIS "Cuppari - Salvati" - Jesi - c.m. ANIS022006 - c.f. 92044870423 - URP contatti - Privacy - Accessibilità